Le proprietà dei metalli


Anni Settanta, Appennino romagnolo. Pietro è un bambino che sembra dotato di capacità misteriose: piega metalli al solo tocco. Il professor Moretti, uno scienziato di Bologna, comincia a studiarlo. Moretti si convince che le capacità del bambino siano autentiche, ma il padre, un uomo burbero e asfissiato dai debiti, si mette di traverso. La soluzione sta forse in un premio messo in palio da una fondazione americana: ventimila dollari a chi è in grado di provare un fenomeno paranormale. Gli esperimenti cominciano. Ma fino a che punto Pietro è padrone delle sue doti?
Le proprietà dei metalli è una fiaba dalle tinte fosche, liberamente ispirata a una storia vera: la vicenda dei cosiddetti minigeller, bambini con dei supposti poteri psicocinetici, studiati sul finire degli anni Settanta da due professori universitari. Un dramma familiare, ma anche un film fantastico, radicato nella storia e nel paesaggio del centro Italia.

* * *

Scritto e diretto da Antonio Bigini

con David Pasquesi, Antonio Buil Pueyo, Enzo Vetrano.

* * *

MEDIA_EU

In collaborazione con RAI CINEMA

Progetto sviluppato all’interno del programma Biennale College Cinema International Workshop 2018.

Progetto vincitore del bando di scrittura per film di lungometraggio promosso dal CSC (Centro Sperimentale di Cinematografia) e SIAE 2018

Realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna – Emilia-Romagna Film Commission

Con il sostegno di Toscana Film Commission – Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema

* * *